Built

La Spezia, Italy

Riviera Cabin

Apartment 

2017

Photos by Anna Positano. All rights reserved.

 

Publications:

ATTITUDE (Portugal), DEAR (Germany), DEARCHITECT (Netherlands), ROOF (Portugal), CONTEMPORIST (USA), VANILLA MAGAZINE (Italy), ELLE DECOR (Italy), HOMECRUX (USA), GOOOOD (China), VISI (South Africa), DIVISARE (Italy), BAUNETZ (Germany), ARCHITIZER, CASA VOGUE (Brazil), DEAVITA (Germany), DWELL (USA), SOLID/VOID (Italy), INTERIO (Colombia)

Il progetto tratta la ristrutturazione di un monolocale in una cittadina costiera ligure. La richiesta del committente era di riorganizzare i 35mq In modo da suddividere l’ambiente in zona giorno e zona notte. Fondamentale per lo sviluppo del progetto è stata la cultura nautica che caratterizza questa regione. L’ottimizzazione degli spazi di immagazzinamento all’interno delle barche a vela e delle dimensioni minime all’interno di questi spazi sono stati ispirazione per lo sviluppo del progetto.

 

Una parete attrezzata attraversa l’interno ambiente, contenendo al suo interno diverse funzioni. Questa accompagna, come un percorso, il visitatore dall’ingresso nell’appartamento sino alla zona giorno, il cuore della casa. Nel vestibolo la parete, meno profonda, ospita un piccolo locale tecnico, oltre che spazio di immagazzinamento primario. Si prosegue con un piccolo spogliatoio/armadio, dove potersi svesterire, lasciandosi alle spalle la giornata. Si arriva così alla zona giorno sulla quale, come su una piazza, si affaccia la zona notte, strutturata su due livelli. La camera matrimoniale è accessibile attraverso due ampie porte, ed il suo interno, pensato quasi come l’interno della cassa toracica di una balena è fasciato da coste strutturali in legno. Questa, come una cabina, contiene l’essenziale; un letto matrimoniale ed il minimo spazio di immagazzinamento.

 

La parte terminale della parete, attraverso una porticina, porta al secondo spazio notte, inerpicandosi lungo una ripida scala, come a salire su una mansarda di una piccola casa di pescatori. Le piccole aperture che danno luce all’ ambiente sono pensate come finestre che si affacciano sulla zona giorno.

La parete, realizzata in okoumè (detto anche multistrato marino) è laminata in bianco e azzuro, e la continuità tra scafo e cielo è interrotta dalla linea di galleggiamento, che dall’ingresso accompagna l’occhio lungo l’intero appartamento.

La cucina, posta a chiusura del percorso parete + linea di galleggiamento, si tende leggermente come una vela gonfiata dal vento.